Stazione Hirpinia, la nota dell’on. Maraia

Un doveroso chiarimento per mettere da parte false notizie e fake news, per una questione, quella della stazione Hirpinia, che sta a cuore a tutti

DEF

Riceviamo e pubblichiamo il Comunicato stampa dell’on. Generoso Maraia (M5S) relativo alla ferroviaria ad Alta Capacità Napoli-Bari, con particolare riferimento alla Stazione Hirpinia che sorgerà in Valle Ufita, nel Comune di Ariano Irpino

“L’approvazione del progetto esecutivo della Stazione Hirpinia sulla tratta Napoli Bari è una bella notizia e dimostra, ancora una volta, che il sottoscritto ha sempre cercato di spiegare la realtà delle cose ai cittadini, senza mai prenderli in giro.

Le Fake News alimentate ad arte da molti amministratori locali sono state definitivamente smascherate.

Sindaci e amministrazioni hanno inventato una notizia inesistente e per mesi hanno provato a creare allarme nelle persone agitando lo spettro di un falso problema.

L’approvazione del progetto definitivo è la risposta a tutti coloro che mesi fa si sono sbracciati, hanno indetto Consigli Comunali per difendere una infrastruttura che non è mai stata in pericolo e che sapevano non essere in pericolo: la Stazione Hirpinia.

Primo fra tutti ad organizzare un simile evento di presa in giro delle persone è stato ovviamente il Sindaco di Ariano Domenico Gambacorta. Una ghiotta occasione per distrarre l’attenzione dalla sua pessima gestione della cosa pubblica verso un problema inventato.

Ho sempre rifiutato di prendere parte a queste prese in giro ed ho trovato vergognoso che mi si invitasse a discutere di questioni inesistenti con tutti i problemi veri e le urgenze reali che ci sono.

Una vergognosa campagna elettorale sul nulla.

Nessuno ha detto che era stato bandito il Primo lotto funzionale che va da Apice fino in Valle Ufita e che prevede la costruzione della Stazione Hirpinia, così come nessuno ha affrontato il vero ed unico problema di quest’opera e vale a dire il Secondo Lotto funzionale che va dalla Valle Ufita fino ad Orsara.

Questo secondo Lotto presenta due problemi: costi elevati e realizzazione di una galleria di oltre 20km in un tratto impervio.

Sarà molto complesso e difficile realizzare questo lotto perché, solo per la galleria, sono previsti 9 anni di lavori.

Nessuno dei precedenti governi ha voluto provare a valutare percorsi realmente alternativi, con meno gallerie, costi più contenuti e tempi di realizzazione rapidi.

Il risultato è che ora c’è un gran lavoro da fare per riuscire a migliorare il più possibile questa situazione.

Su questo punto i Sindaci devono abbandonare l’infantile campagna elettorale che hanno avviato ed iniziare a confrontarsi, per dimostrare che vogliono davvero contribuire a risolvere un problema che finora hanno sottovalutato.

Quindi dopo i festeggiamenti è cosa buona e giusta mettersi al lavoro di nuovo per riuscire a mettere a bando anche il secondo Lotto, così da avere un collegamento ferroviario al resto dell’Italia moderno e veloce anche per la nostra Irpinia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *