Smog e polveri sottili ad Avellino: arriva l’ordinanza del sindaco

L'ordinanza anti smog prevede una riduzione, per 30 giorni, della circolazione delle auto a benzina e a diesel. Ecco le strade interessate

AVELLINO. Smog e polveri sottili nel capoluogo irpino. Pioggia incessante e domeniche ecologiche non bastano per risolvere una situazione che si fa sempre più critica ad Avellino. Dall’inizio dell’anno, infatti, le centraline per il rilevamento del pm10 hanno già registrato 23 sforamenti  e il massimo previsto all’anno è 53.

Smog e polveri sottili: l’ordinanza sindacale

Oggi, il sindaco Paolo Foti firmerà l’ordinanza anti-smog, già prevista per lo scorso febbraio.

L’ordinanza prevede una riduzione, per 30 giorni, della circolazione delle auto a benzina e a diesel che non hanno le certificazioni Euro3 ed Euro4. A ciò si aggiunge il divieto di mantenere accesi i motori e la riduzione dell’orario di funzionamento degli impianti di riscaldamento, soprattutto quelli centralizzati.

Traffico interdetto: le strade interessate

Il traffico veicolare sarà interdetto su tutto il territorio cittadino fatta eccezione per il tratto autostradale A16, la statale 7bis, via Don Giovanni Festa, la provinciale 165, via Pianodardine, via Tedesco fino all’incrocio semafori- co con via Troncone, viale Italia fino alla rotatoria, via Perrottelli, via Aversa, Via Morelli e Silvati e via Annarumma.

Leggi anche: Polveri sottili: Avellino maglia nera in Campania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *