Slime: è tossico il gioco appiccicoso che i bambini amano

Dal Belgio l’allarme di una nota associazione dei consumatori su slime, la pasta melmosa malleabile venduta anche in Italia come gioco per bambini. Di seguito i consigli per ridurre al minimo i rischi

L’Associazione dei consumatori belga Test-Achats in data odierna ha ufficialmente allertato la FPS Public Health, l’agenzia governativa del Belgio che si occupa di sicurezza alimentare e dei prodotti per chiedergli di verificare la conformità dello slime, la nota pasta melmosa malleabile e appiccicosa venduta già confezionata, ormai dappertutto, come gioco per bambini.

Slime: è tossico il gioco appiccicoso che i bambini amano

In verità l’allarme sarebbe partito dalla Spagna, dove sarebbe stato verificato che uno di questi prodotti contenesse una sostanza chimica che può essere tossica se è presente in quantità eccessive. Il problema che anche questo prodotto potenzialmente pericoloso sarebbe disponibile all’estero, e quindi anche in Italia, tramite siti come Amazon e Bol.com, secondo quanto segnalato da Test-Achats.

In Spagna, sarebbero stati testati cinque tipi di slime e due di questi prodotti – Fluffy Slime e Barrel-Oslime disponibili, per esempio su Amazon o Bol.com – sono andati oltre il limite consentito rispettivamente per l’acido borico e suoi derivati, di 4 e 14 volte!

Il secondo allarme arriva dall’Agenzia francese per la sicurezza alimentare che ha riferito, ancora una volta, i casi di reazioni cutanee – bruciore, arrossamento, eczema, prurito – a seguito della manipolazione di sostanze che non sono progettate per il contatto prolungato con la pelle. In particolare, sono state poste sotto l’indice le ricette fatte in “casa” che si trovano soprattutto in rete.

Ed ha inviato a fare particolare attenzione a questi due ingredienti: le colle di carta liquida e l’acido borico e i suoi derivati. Le prime mescolate con l’acqua, a volte sono l’ingrediente principale delle ricette. Tuttavia, queste contengono conservanti che rilasciano solventi allergenici irritanti per pelle e il tratto respiratorio e gli occhi, o anche tossici per il sistema nervoso centrale. Per l’acido borico e suoi derivati: che costituiscono i componenti per rendere l’impasto elastico.

Anche se si trovano in vari prodotti di uso quotidiano (detergenti, soluzioni di lavaggio degli occhi), ma il loro uso improprio e le grandi quantità utilizzate nello slime rende potenzialmente tossici in caso di manipolazione prolungata o ripetuta, soprattutto da parte dei bambini.

I consigli per ridurre i rischi

I consigli per ridurre al minimo i rischi che l’associazione belga pone all’attenzione sono utili e per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, possono essere rilanciati anche in Italia.

Per la sicurezza dei propri figli è bene prendere in considerazione questi suggerimenti:

  • fare attenzione agli ingredienti rischiosi e potenzialmente tossici nell’impasto e al loro dosaggio se fai la melma da solo da un kit o da una ricetta fatta in casa. Non lasciare che tuo figlio lo faccia senza supervisione;
  • evitare qualsiasi contatto della melma con gli occhi e ovviamente impedire che il bambino lo porti alla bocca. Meglio non mangiare o bere mentre si gioca con l’impasto;
  • invitalo a lavarsi le mani quando ha finito di giocare;
  • non lasciare che tuo figlio porti l’impasto dentro o vicino al suo letto;
  • conserva l’impasto in una scatola chiusa, se possibile quella originale, al fine di mantenere gli elementi informativi disponibili e poter reagire in caso di problemi.

Ed infine si può seguire una ricetta innocua “fatta in casa” ed usare ingredienti totalmente sicuri per creare lo “slime”. Il risultato sarà probabilmente meno viscoso, ma almeno non sarà rischioso per il tuo bambino. Ecco la ricetta pubblicata da Test-Achats: prendere 180 g di marshmallows e circa 100 g di farina. (eventualmente colorante alimentare e perline per decorare torte) Passa i marshmallows nel microonde, 30 secondi che puoi ripetere fino a quando non si sciolgono. Aggiungere metà della farina, mescolare, quindi aggiungere gradualmente il resto della farina a mano impastando la pasta fino alla consistenza desiderata. Normalmente, quando l’impasto non si attacca più alle dita. Se è così, è tempo di aggiungere il colorante e le perline dell’alimento. L’eventuale aggiunta di liquido sarà compensata da un supplemento di farina per trovare la buona consistenza. Et voila: il gioco fatto in casa per il tuo bimbo è fatto ed è anche sicuro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *