Scoperta nuova specie di vespa: pungiglione molto più ampio di quello delle vespe comuni

I ricercatori non hanno ancora menzionato gli effetti che la puntura di un simile esemplare può avere sugli esseri umani

I ricercatori dell’Università Finlandese di Turku hanno scoperto nella foresta amazzonica, al confine andino, una nuova specie di vespe con “misure” particolarmente sorprendenti.

Scoperta nuova specie di vespa: pungiglione molto più ampio di quello delle vespe comuni

Così, il “clistopyga crassicaudata” misura un centimetro di lunghezza ma la sua puntura è più di quattro millimetri tutto da solo. Inoltre, è molto più ampio di quello delle vespe comuni.

Questo pungiglione sproporzionato serve sia per iniettare il veleno in caso di pericolo, ma anche “per depositare le uova in un ospite”. In bozzoli di ragni, preferibilmente.

I ricercatori, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, però non hanno menzionato gli effetti del morso di un simile esemplare sugli esseri umani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *