Appalto per le pulizie degli uffici ancora lontano, protesta dei dipendenti

Per far fronte ai loro disagi, il Comune di Ariano Irpino si è fatto carico di corrispondere almeno 2 delle cinque mensilità arretrate.

comune di Ariano Irpino

Non si placano gli animi degli addetti alle pulizie degli uffici comunali di Ariano Irpino

Dopo quella della metà di novembre, i lavoratori si sono ritrovati davanti al palazzo del Comune per una nuova protesta, questa volta contro la lentezza della procedura di riassegnazione dell’appalto per le pulizie.

Con la nuova gara d’appalto ancora da assegnare, fino ad ora si è proceduto ad affidare solamente il servizio di pulizia dei bagni. Tutto questo ad una ditta che, tra l’altro, non ha preso in carico i lavoratori in servizio precedentemente, come era stato richiesto.

L’Amministrazione comunale, dal canto suo, ha emesso un comunicato in cui chiarisce la propria posizione e le motivazioni che stanno causando il ritardo nell’assegnazione dell’appalto.
Si legge “Attualmente il Dirigente dell’Area Finanziaria dell’Ente, ha prorogato l’affidamento  temporaneo del Servizio di Pulizia dei bagni fino all’11.11.2018, in quanto sono ancora in corso da parte del Responsabile Unico del Procedimento  le operazioni di verifica ed acquisizioni documentali necessari per procedere al convenzionamento biennale con il miglior offerente risultante dalla procedura indetta con atto di determinazione”.
Tutto da decidere ancora dunque, e intanto i lavoratori, con 5 mensilità arretrate ancora da riscuotere, sono i soli a restare intrappolati tra gli ingranaggi della farraginosa burocrazia del nostro Paese.
Per far fronte ai loro disagi, il Comune di Ariano Irpino si è fatto carico di corrispondere almeno 2 delle cinque mensilità arretrate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *