Giro di prostituzione e droga nell’avellinese: scoppia lo scandalo

La squadra mobile di Avellino, nell'ambito di un'inchiesta su un presunto traffico di cocaina, ha scoperto un giro di prostituzione attivo in tutta la Campania

AVELLINO. La squadra mobile di Avellino ha eseguito varie perquisizioni in provincia di Salerno e Avellino nell’ambito di un’inchiesta su un traffico di cocaina. È stato così scoperto un giro di prostituzione gestito dagli stessi presunti trafficanti.

Questi reclutavano donne straniere per poi farle prostituire in appartamenti messi a disposizione dall’organizzazione stessa.

L’inchiesta

L’inchiesta è scaturita da alcune intercettazioni telefoniche e dalle rivelazioni di un collaboratore di giustizia che ha chiamato in causa un boss, Mario Ruggiero.

Ruggiero è ritenuto vicino al clan camorristico dei Cava, attivo nell’avellinese.

Le perquisizioni

Gli agenti hanno perquisito abitazioni a Salerno, Capaccio  Scalo, Cesinali, Solofra e Serino.

Avvisi sono stati notificati a sei indagati, nei confronti dei quali si ipotizzano i reati di traffico di droga e associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione.

 

Potrebbe interessarti anche: Scoperta casa a luci rosse nell’avellinese, due persone nei guai

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *