Prevenzione furti, foglio di via per cinque pregiudicati

I fermati, alla richiesta dei militari operanti, non sono stati in grado di fornire alcuna valida giustificazione circa la loro presenza in quel luogo

CAPOSELE. Non si ferma la controffensiva posta in essere dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino per il contrasto ai reati predatori.

I Carabinieri della Compagnia di Montella, costantemente impegnati in quella capillare attività di controllo del territorio tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità, hanno posto grande attenzione alla problematica, intensificando i controlli e garantendo la massima presenza di uomini sul territorio, in divisa ed in borghese, soprattutto durante le ore notturne, sia per prevenire i reati predatori che per intervenire con tempestività ed efficacia quando necessario.

I Carabinieri della Stazioni di Nusco e Calabritto, durante l’espletamento di tale attività, hanno sorpreso nei rispettivi comuni cinque soggetti a girovagare con insistenza nei pressi di alcune abitazioni ed esercizi commerciali.

Si procedeva dunque al controllo: gli stessi (precisamente una coppia 60enne della provincia di Siracusa fermata a Nusco e tre napoletani sulla quarantina bloccati a Caposele), alla specifica richiesta da parte dei militari operanti, non erano in grado di fornire alcuna valida giustificazione circa la loro presenza in quel luogo.

In considerazione dei precedenti penali emersi a loro carico (soprattutto per reati contro il patrimonio), venivano quindi proposti alla Questura di Avellino, per l’emissione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *