Palazzo in fiamme a Montoro, ancora incerto il ritorno a casa degli abitanti

Palazzo in fiamme a Montoro, le famiglie che abitavano nello stabile hanno trovato alloggio presso amici e familiari, o presso la Casa per ferie San Leucio

Palazzina Iacp di Aterrana

Palazzo in fiamme a Montoro, per le 12 famiglie residenti il ritorno a casa non è ancora prossimo. Si stanno valutando i danni allo stabile e soprattutto ai solai: chi abitava al terzo piano dovrà attendere ancora prima di riavere la propria casa.

Palazzo in fiamme a Montoro, ancora incerto il ritorno a casa degli abitanti

Gradualmente si cerca di riprendere la vita di prima, ma il ricordo del palazzo in fiamme a Montoro è ancora vivo negli occhi delle persone ma, soprattutto, delle famiglie che ci abitavano, e che da due giorni sono costrette e non poter rientrare nelle loro case.

L’edificio di via Madonna delle Grazie, nel quartiere Quarantotto, è andato a fuoco due giorni fa. Le operazioni di spegnimento da parte dei Vigili del Fuoco sono state particolarmente complicate, e sono stati necessari un’autoscala, un’autobotte, e un mezzo tridimensionale per poter domare le fiamme.


 


Sono in corso gli interventi per ripristinare le utenze, ma per ora il ritorno non sembra imminente.

Le famiglie evacuate, nel frattempo, hanno trovato ospitalità presso amici e familiari, oppure presso l’ex convento Vetus, oggi casa per ferie San Leucio,

I danni

Gli appartamenti dei piani inferiori hanno riportato, purtroppo, i danni maggiori, tanto da costringere i Vigili del Fuoco a dichiarare immediatamente inagibile lo stabile.

Adesso bisognerà verificare la solidità dei solai, principalmente, affinchè le famiglie sfollate possano rientrare il prima possibile.

L’intera comunità di Montoro, insieme all’amministrazione, ha fatto quadrato attorno alle vittime di questo brutto incidente e ha assicurato loro assistenza concreta e sostegno.