Operazione “luce” ad Avellino, in arrivo l’illuminazione per il centro storico

Operazione "luce", un progetto da 60mila euro finalizzato al potenziamento dell'illuminazione lungo le vie del centro storico del Capoluogo

operazione "luce" Avellino

L’operazione “luce” è finalizzata non solo alla valorizzazione del centro storico del Capoluogo irpino e all’illuminazione dei suoi monumenti storici, ma anche alla sicurezza dei cittadini

L’Amministrazione ha approvato un progetto da 60mila euro finalizzato al potenziamento dell’illuminazione lungo le vie del centro storico del Capoluogo.

L’operazione “luce” ad Avellino vedrà la realizzazione di lavori di luminotecnica finalizzati alla valorizzazione di alcune “emergenze architettoniche ed ambientali nel cuore della città”. Un sistema di luci che metterà in risalto i monumenti, gli edifici di valore storico e i luoghi più caratteristici, come il Castello Longobardo, Piazza del Popolo eil palazzo dell’ex Dogana.

Il progetto

L’operazione “luce” è stata affidata ad una ditta del vicentino, la “City Garden Light” di Arcugnano, la stessa che gestisce anche gli impianti di pubblica illuminazione in città.

Il 12 febbraio di quest’anno sono iniziati i lavori di adeguamento dei lampioni, a cominciare da via dei Due Principati e via Colombo.
Ci si avvia, insomma, verso la risoluzione di un annoso problema che riguarda non solo la valorizzazione del centro storico di Avellino ma, soprattutto, la sicurezza dei cittadini.

La sicurezza

In alcune zone della città, infatti, l’illuminazione pubblica è assolutamente carente o, addirittura, assente. L’illuminazione delle aree più decentrate ed isolate è soprattutto una questione di sicurezza e costituirà, certamente, un deterrente per coloro che vorranno compiere atti criminosi, agevolati dal buio della notte.

Con l’installazione di altre 30 telecamere di videosorveglianza, operazione che si realizzerà entro la fine di quest’anno, il potenziamento dell’illuminazione servirà certamente a rendere più chiare le immagini del circuito e ad individuare più velocemente i responsabili di eventuali atti criminali.