Omicidio ad Avellino, Ylenia ha lasciato l’ospedale

L'assassino di Claudio Zaccaria sarebbe sempre più grave. Ylenia, invece, dopo il migioramento delle sue condizioni, ha lasciato l'ospedale

Omicidio Zaccaria

Contro il parere dei medici del “Moscati” Ylenia, la 18enne sfuggita al massacro di giovedì scorso ad Avellino, ha lasciato l’ospedale

I medici avevano previsto la sua dimissione per la prossima settimana, ma la ragazza ha preferito lasciare l’ospedale.

Dopo il delicato intervento alla gola, effetuato per scongiurare ulteriori conseguenze dopo l’accoltellamento di cui è stata vittima la scorsa settimana, Ylenia ha scelto di tornare a casa.

Gimmelli gravissimo

Sono peggiorate, invece, le condizioni dell’omicida, Gianmarco Gimmelli.

Secondo quanto di apprende, il 32enne avrebbe subito un peggioramento nelle ultime ore. La caduta dal balcone del suo appartamento gli ha causato una grave lesione ad un rene, e attualmente si trova in coma indotto presso il reparto di rianimazione del Moscati di Avellino.

Proprio a causa delle sue condizioni, la Procura ha scelto di non notificargli ufficialmente alcun capo d’imputazione, nonostante l’evidenza dei fatti porti ad una sua totale colpevolezza.