Omicidio ad Avellino, al vaglio i tabulati telefonici

Ylenia potrebbe essere dimessa già la prossima settimana, mentre Gianmarco Gimmelli rimane in coma. Al vaglio degli inquirenti i tabulati telefonici

Gianmarco Gimmelli

La Procura della Repubblica di Avellino ha nominato un consulente per esaminare i tabulati telefonici di Gianmarco Gimmelli e Claudio Zaccaria

Messaggi, telefonate, e-mail ed sms saranno esaminati minuziosamente dagli investigatori, che si concentreranno principalmente sulle ore immediatamente precedenti al delitto.

Il posizionamento delle celle telefoniche, unito ai contenuti delle comunicazioni di quelle ore drammatiche, servirà a gettare luce su un caso che ancora sta turbando un’intera comunità.

Le condizioni di Gianmarco Gimmelli

Dall’ospedale dove è ricoverata arrivano, intanto, notizie confortanti sulle condizioni dell’altra vittima di questa brutta vicenda, Ylenia.

Dopo il delicato intervento alla gola, per la 18enne già la prossima settimana potrebbe essere prevista la dimissione dal Moscati di Avellino.

Rimangono la difficoltà a parlare a causa dei danni subiti alle corde vocali e i ricordi di quella terribile notte che, appena si sarà ripresa ulteriormente, Ylenia dovrà ricostruire agli ivestigatori in un nuovo interrogatorio.

Gianmarco Gimmelli, l’assassino, continua a versare in condizioni molto critiche. Il 32enne sarebbe ancora in coma e intubato. Il suo stato è conseguente al trauma riportato dopo la caduta dal balcone del suo appartamento, teatro del delitto.