Montemiletto, ospiti non graditi nel giardino del sindaco

L'abitazione del sindaco Frongillo presa di mira dai cinghiali. Il primo cittadino: «Necessario attivare misure preventive per evitare danni più seri»

cane attaccato danni cinghiali Montemiletto cinghiale forino

MONTEMILETTO. Emergenza cinghiali  in Irpinia, questa volta ad essere presa di mira dagli animali selvatici della zona l’abitazione del sindaco di Montemiletto Agostino Frongillo.

Il territorio irpino non è nuovo a episodi del genere, spesso i cinghiali si avvicinano ai centri abitati scorrazzando nei pressi delle abitazioni. Il fenomeno diventa sempre più preoccupante soprattutto per i coltivatori che oltre alle avverse condizioni climatiche, spesso si trovano a fare i conti con il violento passaggio degli animali selvatici sui loro raccolti. Vari gli episodi segnalati da diversi abitanti della zona. Colpito da una vera e propria invasione di cinghiali nel giardino della sua villetta a Montemiletto, il sindaco del paese Frongillo lancia l’allarme: «È necessario attivare misure preventive per evitare danni più seri».

Dopo l’accaduto dunque il primo cittadino di Montemiletto dichiara al quotidiano Il Mattino: «C’è una legge, la 157 del ‘92 che assegna specifica competenza alle Regioni in virtù di una migliore gestione del patrimonio zootecnico, devono provvedere al controllo delle specie di fauna selvatica e se i metodi ecologici si rivelano inefficaci, possono autorizzare appositi piani di abbattimento dei cinghiali».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *