Lancia bottiglia di vetro ai calciatori del Grotta, Daspo per un 65enne

Al termine del match “Grotta 1984 – Serino" un uomo di Serino è stato colto in flagranza di reato mentre, dagli spalti destinati alla tifoseria ospite, lanciava una bottiglia di vetro ai calciatori del Grotta

GROTTAMINARDA. Durante il weekend appena trascorso, i Carabinieri della Compagnia di Ariano Irpino, oltre ai regolari servizi disposti dal Comando Provinciale, hanno effettuato i necessari dispositivi per il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica in concomitanza con i vari incontri di calcio minore, disputati negli impianti sportivi del territorio di competenza.

La vicenda

Al termine della gara di calcio “Grotta 1984 – Serino”, che si è tenuta nel pomeriggio di domenica presso lo stadio comunale di Grottaminarda, i Carabinieri della locale Stazione, presenti sul posto per servizio di ordine pubblico, hanno colto nella flagranza del reato un 65enne di Serino mentre, dagli spalti destinati alla tifoseria della squadra ospite, lanciava una bottiglia di vetro ai calciatori del Grotta, fortunatamente senza colpirne nessuno.

Bloccato ed accompagnato in Caserma, successivamente agli accertamenti di rito per il 65enne è scattata, oltre alla proposta per l’emissione del Daspo(il divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive), la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento perché ritenuto responsabile del reato di cui all’art. 6 bis comma 1 della Legge 401/1989 (Lancio di materiale pericoloso in occasione di manifestazioni sportive).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *