Sorpreso alla guida di un’auto rubata, fornisce false generalità: nei guai 48enne

L'uomo, scoperto a Chianche, era stato varie volte sottoposto a controllo ed in più occasioni si era dotato di differenti identità personali

CHIANCHE. Ricettazione e false attestazioni sull’identità personale: sono queste le accuse di cui dovrà rispondere un 48enne sorpreso dai Carabinieri della Stazione di Chianche mentre era alla guida di un’auto rubata.

Sorpreso alla guida di un’auto rubata

L’uomo, originario della Liberia e residente ad Afragola, è caduto nella rete dei militari impegnati in un servizio di controllo del territorio.

Dagli immediati accertamenti l’autovettura condotta dal soggetto è risultata rubata nel mese di novembre del 2017 in provincia di Napoli.

Alquanto difficoltosa è stata invece l’identificazione dello straniero che, non essendo in possesso dei documenti di riconoscimento, declinava le proprie generalità.

Fornisce false generalità

Condotto in Caserma, l’intuito degli operanti ha permesso di accertare in maniera univoca che le informazioni ricevute dal controllato erano false: il responso dei rilievi fotografici e dattiloscopici ha confermato che era già ben noto alle Forze di Polizia.

Si è appurato difatti che il soggetto era stato varie volte sottoposto a controllo ed in più occasioni si era dotato di differenti identità personali, i cosiddetti “alias”. Soltanto il certosino lavoro di accertamento condotto dagli investigatori dell’Arma ha consentito di individuare le sue reali generalità.

Alla luce delle evidenze emerse, per il 48enne è dunque scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento.

L’autovettura è stata sottoposta a sequestro in attesa di essere restituita all’avente diritto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *