Giro d’Italia, il Comitato Tappa di Mercogliano premia Gianni Savio

Dopo l'ottava tappa del Giro d'Italia con arrivo a Montevergine, Gianni Savio, storico dirigente sportivo del ciclismo professionistico e attuale team manager di Androni Giocattoli-Sidermec, è stato premiato dal Comitato Tappa di Mercogliano

MERCOGLIANO. Dopo l’ottava tappa con arrivo a Montevergine di Mercogliano, alla partenza della tappa di Pesco Sannita, Gianni Savio, storico dirigente sportivo del ciclismo professionistico e attuale team manager di Androni Giocattoli-Sidermec, ex commissario tecnico della nazionale colombiana e poi di quella venezuelana, è stato premiato dal Comitato Tappa di Mercogliano.

Giro d’Italia, il Comitato Tappa di Mercogliano premia Gianni Savio

“Il Comune di Mercogliano con riconoscenza per il suo legame con questo territorio”, è la frase contenuta nella targa consegnata a Savio dai componenti del comitato tappa (Leonardo Muollo, Carmine Dello Russo, Leondino Pescatore, nella foto con Savio e con  il corridore Marco Frapporti)

Il rapporto con Savio è particolarmente forte e durante la serata trascorsa nell’albergo che ha ospitato la squadra, sono stati numerosi gli appassionati di ciclismo a fare visita al dirigente sportivo che è alla sua 32° partecipazione al Giro d’Italia.

“Sono felice per questo riconoscimento e onorato per tanta stima e affetto che è raro riscontrare altrove. Mi sento uomo del sud, come carattere, e il legame con l’Irpinia si è rafforzato attraverso una persona che è stata al mio fianco per tanti anni al nostro team ciclismo, il capo ufficio stampa Leondino Pescatore attraverso cui sono diventato pure tifoso dell’Avellino calcio, tanto da avere creato un gemellaggio tra la Androni Giocattoli e la squadra di calcio, sancito in una conferenza stampa congiunta avvenuta nel ventre dello stadio Partenio quattro anni fa. Voglio ringraziare il Comune di Mercogliano e congratularmi con l’assessore Carmine Dello Russo per l’ottima organizzazione di questa tappa, per l’efficienza dimostrata in ogni dettaglio, a testimonianza dell’esperienza e della professionalità conseguite nel mondo del ciclismo, tanto da avere ospitato per la quinta volta una tappa, negli ultimi 16 anni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *