Geometrie cromatiche, la mostra di Beatriz Cárdenas al Castello Ducale di Bisaccia

La mostra Geometrie cromatiche di Beatriz Cárdenas riapre il ciclo di esposizioni di arte contemporanea nel Castello Ducale di Bisaccia

Beatriz Cárdenas

Oggi, 10 novembre, rganizzata dall’Amministrazione Comunale e dal Museo Archeologico di Bisaccia, nella sala esposizioni del Castello Ducale sarà inaugurata alle ore 17:00 la mostra d’arte dal titolo “Geometrie cromatiche”, che vedrà in esposizione le opere dell’artista messicana Beatriz Cárdenas.

Vincitrice del premio Artista Straniero alla Biennale di Benevento nel 2016 e del premio Stregarti 2018, le sue opere sono presenti in vari musei italiani d’arte contemporanea, in importanti collezioni pubbliche e private, pinacoteche e gallerie.

“Nelle sue tele scrive il critico d’arte Lucia Basile il colore diviene simbolo, attraverso cui esprime le emozioni più profonde, capace allo stesso tempo di comunicare e influenzare l’animo di chi lo percepisce. “E’ difficile sottrarsi all’empatia delle sue creazioni. Impossibile non provare il senso di trovarsi di fronte a una materia in divenire, a un mondo in qualche modo sconosciuto e proibito”.

“La vivacità dei suoi lavori è data da colori e linee in accattivante equilibrio” scrive poi il critico Maurizio Vitiello.

La Cárdenas è impegnata in diversi progetti culturali che la portano oggi a dividersi tra il Messico e l’Italia: numerose sono le sue mostre, personali e collettive, nonché le partecipazioni a simposi e premi nazionali e internazionali d’arte.

“Con l’inaugurazione di questa mostra riprende il ciclo di esposizioni di arte contemporanea nel Castello Ducale che continuerà fino al prossimo maggio – spiega Valentina Aloisi, assessore delegato al complesso culturale –”.

“Non si ferma l’impegno di questa amministrazione – afferma Marcello Arminio, Sindaco di Bisaccia – ad investire non poche risorse nella promozione e diffusione dei nostri beni culturali, cercando di dare sempre nuove opportunità per far conoscere il nostro patrimonio storico, monumentale e artistico”.

Sarà possibile visitare la mostra dal 10 aprile al 30 novembre 2018, con ingresso gratuito, tutti i giorni (escluso il lunedì mattina) dalle ore 11.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 19.00.