Colata di fango su Piano Montoro: il maltempo sferza l’avellinese

Allerta meteo: i vigili del fuoco a lavoro tutta la notte. Fango fin sull'autostrada: traffico bloccato. Ad Avellino strade come fiumi

previsioni pioggia fango allerta maltempo meteo avellino piano montoro allagamenti

AVELLINO. Il maltempo ha già prodotto i primi problemi. Preannunciata dalla Protezione Civile della Campania con un bollettino meteo, il territorio si è comunque lasciato sorprendere dalla pioggia. Per gli innumerevoli disagi, i cittadini non hanno potuto far altro che rivolgersi ai vigili del fuoco.

Scroscio di pioggia senza sosta per tutta la notte. Si parla già di danni ai negozi, con gli allagamenti causati dai tombini otturati e le strade più simili ad alveoli di fiumi in piena. Non solo il centro storico di Avellino ma anche Pianodardine, via Cirmvallazione, via Francesco Tedesco, via Carducci. Non solo: anche le contrade rurali e le frazioni Quattrograna e Valle in crisi.

 

Blackout e disagi anche per i centralissimi quartieri di Napoli, ne parla L’Occhio di Napoli.

 

Colata di fango su Piano Montoro

 

Grande preoccupazione per la frazione di Piano Montoro, colpita da una colata di fango tanto che il sindaco Bianchino considera la necessità di evacuare una decina di famiglie. I vigili del fuoco hanno lavorato tutta la notte per liberare strade e locali dai detriti.

 

Fango in autostrada

 

Registrati disagi anche lungo il raccordo autostradale AvellinoSalerno, chiuso per alcune ore nella zona di Montoro, dove il fango ha invaso la carreggiata e ha bloccato alcune auto.

Lampi e tuoni, pioggia e grandine, vento forte: l’Irpinia non avrà una settimana facile.

 

Leggi: Il meteo della settimana dal 05 al 12 novembre

 

Aggiornamento delle 10.43

 

Risulta ancora sospeso il traffico sulla linea Mercato San Severino – Avellino per la presenza fango e detriti sui binari a Montoro, causati dal maltempo. La mobilità è garantita da servizi con autobus.

 

Nel dettaglio: Maltempo, ancora disagi per il traffico ferroviario

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *