88enne derubata al Moscati, era ricoverata sotto lieve sedazione

Il colpevole è stato identificato dai video della sorveglianza, ma contro di lui non si è ancora provveduto a sporgere denuncia

Increscioso e sconcertante episodio al Moscati di Avellino, nella notte tra lunedì e martedì

Nel reparto di pronto soccorso dell’Ospedale, una donna avellinese di 88 anni è stata derubata della fede nuziale che portava al dito mentre si trovava ricoverata, intubata e sotto lieve sedazione, per un’ischemia.
Fortunatamente le telecamere di sicurezza hanno ripreso l’episodio e il malvivente è stato identificato, ma resta lo sconcerto, non solo della famiglia, per un episodio davvero odioso, portato a termine senza che nessuno si accorgesse di quanto stesse accadendo.

Il fatto

Nella notte tra il 12 e il 13 novembre uno sconociuto si è introdotto nella sala grande del pronto soccorso del Moscati di Avellino, e ha sottratto all’anziana la fede dal dito. Probabilmente non sarà riuscito a tirarla fuori agevolmente, e così ha fatto forza causando una brutta ferita alla signora, che ha perso sangue dal dito per tutta la notte.

Nessuno dei presenti nel reparto si è accorto del sangue su dito dell’88enne.

Solo la figlia, giunta in ospedale il giorno dopo, ha notato la ferita e ha avvertito i sanitari.

Il colpevole è stato identificato dai video della sorveglianza, ma contro di lui non si è ancora provveduto a sporgere denuncia.