De Mita da Fazio: «Per la prima volta in 90 anni non so cosa accadrà»

Ciriaco De Mita, ospite della trasmissione "Che tempo che fa", in onda su Raiuno, sintetizza lo scenario politico come in un tweet: «La situazione non è drammatica, è tragica»

Ciriaco De Mita va da Fabio Fazio. Questa sera il sindaco di Nusco è stato ospite della trasmissione Che Tempo che fa, in onda su Raiuno. Si tratta della prima uscita pubblica dopo la pesante sconfitta elettorale inflitta al centrosinistra alle elezioni del 4 marzo.

Fazio cerca subito di rompere il ghiaccio chiedendo all’ex presidente del Consiglio se fosse arrabbiato con lui perché gli faceva le imitazioni, ma lui è tranquillo e dice di non ricordarlo.

Poi si entra nel vivo della trasmissione. Il conduttore chiede un’analisi approfondita della passata tornata elettorale e dello scenario politico che si prospetta in Italia. Il rischio è di non riuscire a formare una coalizione di maggioranza in grado di governare, ma De Mita lo spiazza più volte.

A 90 anni appena compiuti, il politico confida: «Per la prima volta nella mia vita non so cosa accadrà. O partiti diversi si mettono insieme per un programma comune, oppure se conservano la diversità di pensiero è impossibile trovare una maggioranza».

Lo scenario politico

Per l’ex democristiano la responsabilità di ciò che sta accadendo non è certo da attribuire soltanto al Rosatellum bis: «Smettiamola di incolpare la legge elettorale. È come dire che basta cambiare vestito per prendersi il raffreddore». 

I leader politici

Ma l’apice dell’ironia si sfiora quando Fazio riporta una frase di Bruno Vespa, in cui il giornalista paragona Luigi Di Maio a un giovane Giulio Andreotti, e De Mita in tutta riposta: «Di Maio non ha la gobba».

Su Silvio Berlusconi, invece, aggiunge: «Pensava di essere leader perché più vecchio, ma ha ignorato che con l’età le forze si perdono».

Non fa riferimento alla sconfitta riportata dal nipote Giuseppe, candidato alla Camera con Civica popolare nella coalizione di centrosinistra, ma parla del Pd: «Ha perso – dice senza meraviglia – perché non aveva pensiero». Il politico è stato sempre scettico riguardo alla nascita di questo partito, frutto della fusione di più partiti, una volta molto lontani tra di loro.

I giudizi più forti li riserva a Movimento Cinque Stelle e Lega: «I movimenti hanno la forza del vento e il silenzio del rischio».

De Mita ripercorre parte della sua carriera politica svelando, infine, come Gorbaciov amasse la canzone napoletana.

Una situazione “tragica”

Fabio Fazio ritorna poi al presente e gli chiede nuovamente un’analisi del quadro politico attuale, ma questa volta vuole che lo sintetizzi come farebbe in un tweet. De Mita allora chiude: «La situazione non è drammatica, è tragica».

http://www.occhiodiavellino.it/che-tempo-che-fa-ciriaco-de-mita-ospite-raiuno-10-marzo-2018/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *