De Mita a Cassano: «Progetto pilota approvato»

Il sindaco di Nusco sulla Città Alta Irpinia: «I sindaci sono il peso che ferma le iniziative ma ora bisogna guardare avanti»

CASSANO IRPINO«Il Progetto Pilota può dirsi approvato» a dichiararlo il primo cittadino di Nusco Ciriaco De Mita a conclusione del convegno svolto ieri, sabato 28 ottobre al Palazzo Baronale di Cassano Irpino in occasione della Sagra della Castagna.  Oggetto del dibattito al quale hanno preso parte anche il consigliere regionale Maurizio Petracca e il sindaco di Cassano Salvatore Vecchia, le linee guida per uno sviluppo futuro, offerte dai Fesr Campania per l’agricoltura(Fondi europei per lo sviluppo regionale), dal gal e dal progetto pilota Alta Irpinia.

A preoccupare l’ex premier la lentezza burocratica delle amministrazioni locali: «I sindaci sono il peso che ferma le iniziative – afferma De Mita – perché c’è ancora la convinzione che il provvedimento debba essere collocato sul proprio territorio. Questo atteggiamento  non favorisce lo sviluppo.  Il progetto pilota ha incontrato difficoltà oggettive, inutile negarlo, e l’Apq, che poteva essere sottoscritto il due agosto scorso, è slittato anche  per questioni politiche. Ma ora bisogna guardare avanti».

De Mita sottolinea l’importante ruolo della Regione Campania «che ha contribuito al Progetto Pilota con fondi certi». L’ente di Napoli ha infatti stanziato 200 milioni di euro per il progetto dedicato alle aree interne. A sintesi delle dichiarazioni del primo cittadino di Nusco, la creazione della Città Alta Irpinia con una maggiore coesione tra le parti istituzionali del territorio e una serie di interventi diretti a valorizzare il patrimonio ambientale, paesaggistico e culturale, sono la condizione di base per pensare a un futuro al di là delle coalizioni politiche.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *