Sorpreso con una catena munita di impugnatura: scatta la denuncia

L'uomo, potentino di 50 anni, è stato denunciato perché ritenuto responsabile di porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere

CONZA DELLA CAMPANIAI Carabinieri della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi, nell’ambito dei servizi predisposti dal Comando Provinciale di Avellino finalizzati a garantire sicurezza e rispetto della legalità, hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria un 50enne della provincia di Potenza, ritenuto responsabile di porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere.

Sorpreso con una catena munita di impugnatura

Nello specifico, i militari dell’Aliquota Radiomobile, durante apposito servizio di perlustrazione del territorio, hanno proceduto al controllo dell’uomo, già noto alle Forze dell’Ordine, fermato alla guida della sua autovettura.

L’atteggiamento inspiegabilmente agitato tenuto dal predetto, ha indotto i militari operanti ad approfondire il controllo.

E all’esito dell’immediata perquisizione, nell’auto è stata rinvenuta una grossa catena in ferro provvista di impugnatura, della lunghezza di circa 70 centimetri.

Scatta la denuncia

Il 50enne, che non ha fornito una valida giustificazione in merito a quanto rinvenuto, al termine delle attività di rito è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino per il reato di cui all’art. 4 della legge 18 aprile 1975, n. 110.

La catena è stata sottoposta a sequestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *