Guida in stato di ebbrezza, i controlli della Polizia Stradale di Avellino

Nell'ambito dei controlli per contrastare la guida in stato di ebbrezza, F.A., 34 anni, residente nella provincia di Avellino, è risultato positivo

Guida in stato di ebbrezza

La Polizia di Stato, con uomini e mezzi appartenenti alla Sezione Polizia Stradale di Avellino, ha posto in essere controlli specifici per contrastare il fenomeno della guida sotto l’influenza dell’alcool e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, in ottemperanza a precise direttive ministeriali.

Nel decorso fine settimana, le pattuglie della Polizia Stradale di Avellino, sono state impegnate in servizi mirati al contrasto del fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcoolica ed unitamente a medico e personale sanitario della Questura di Avellino, avvalendosi di apposita struttura mobile, hanno anche eseguito, direttamente su strada, test di screening rapido su campione salivare a conducenti sospettati di essere sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope.

Sono stati sottoposti controllati 40 conducenti, di cui uno è risultato positivo al test dell’etilometro, con un tasso di alcolemia pari a 1,44 g/l. Si tratta di F.A. di 34 anni residente nella provincia di Avellino a cui è stata immediatamente ritirata la patente di guida.

Lo stesso è stato denunciato per il reato di guida sotto l’influenza dell’alcool, previsto dall’art.186 comma 2° let. B del Codice della Strada.

A tal riguardo si ricorda che la guida di un veicolo sotto l’influenza dell’alcool con tasso superiore a 0.80 g/l, o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, costituisce reato e comporta la denuncia all’Autorità Giudiziaria competente, con sospensione della patente di guida sino ad un massimo di due anni.

Sono complessivamente oltre 100 i conducenti controllati nell’ intero weekend dai Reparti della Polizia Stradale di Avellino, tutti sottoposti a test alcolemico. In totale nel weekend sono state contestate 35 violazioni alle norme di comportamento del Codice della Strada, con prevalenza del divieto dell’uso del telefonino e dell’obbligo dell’utilizzo delle cinture di sicurezza.