Come funziona l’assicurazione auto temporanea?

Trovare uno strumento assicurativo più adatto alle proprie esigenze è molto importante, ma non sempre così facile. Per fortuna però le soluzioni aumentano ogni giorno di più, così da creare prodotti perfetti per ogni profilo di clientela.

Trovare uno strumento assicurativo più adatto alle proprie esigenze è molto importante, ma non sempre così facile. Per fortuna però le soluzioni aumentano ogni giorno di più, così da creare prodotti perfetti per ogni profilo di clientela. Uno di questi è sicuramente l’ideazione dell’assicurazione auto temporanea, ovvero una copertura limitata nel tempo e molto flessibile. Le caratteristiche specifiche cambiano a seconda della compagnia di riferimento, ma solitamente si tratta di un contratto assicurativo come gli altri, ma dalla durata brevissima. Si va infatti dai tre giorni fino ad alcuni mesi, in ogni caso di durata inferiore ad un anno.

Non si tratta quindi di una semplice dilazione di pagamento come accade per i premi assicurativi annuali, ma al termine del periodo previsto la copertura scade e non si rinnova automaticamente. Invece quelle rateali coprono l’intero anno e solitamente dopo lo scadere del trimestre o del semestre si rinnova automaticamente, in quanto previsto dalle condizioni contrattuali.

Al di là di ciò che può sembrare in prima impressione, le polizze auto temporanee possono servire per diversi scopi ed esigenze. Un esempio potrebbe essere quello di una famiglia che utilizza un’auto più grande semplicemente per le vacanze estive. Oppure può ben essere il caso di colui che abbia un’auto d’epoca e voglia semplicemente utilizzarla per una manifestazione o per spostarla da un garage ad un’altra rimessa. Come questi vi possono moltissimi altri casi in cui una copertura RCA tipica, sarebbe un grande spreco di denaro e risorse.

Come consiglia Qualeconviene.it, un’altra importante considerazione che dovrete tenere presente è quella collegata ai rischi della responsabilità civile una volta scaduta la polizza. Siamo abituati infatti alle coperture annuali, alla cui scadenza vi sono ancora ben due settimane di copertura in tempo per rinnovare la polizza e pagare il nuovo premio. Invece per le polizze temporanee tale opzione non è contemplata, quindi non utilizzate il vostro veicolo dopo la mezzanotte dell’ultimo giorno di copertura. In tal caso infatti non sarete coperti da rischi di incidenti o danni ai terzi; ed inoltre potrete incorrere in sanzioni dalla polizia stradale o altra autorità preposta ai controlli. 

Appena farete i primi preventivi vi renderete conto che le assicurazioni auto temporanee sono più costose delle coperture annuali. In effetti i costi fissi per la compagnia devono essere spalmati su meno tempo, oltre al diverso livello di rischio collegato all’operazione. Per questo scegliete tale soluzione solo se vi servirà la copertura per un periodo uguale o inferiore a 6 mesi; in caso contrario è preferibile la copertura classica annuale. È bene poi sapere che esiste anche un’altra variante della polizza temporanea, ovvero quella a consumo. Si tratta cioè di una polizza di durata inferiore ai 12 mesi, il cui premio non viene calcolato su base temporale ma in base ai chilometri percorsi dal veicolo. Si tratta quindi di un’ottima soluzione soprattutto per coloro che usano la macchina solo nel weekend o comunque per pochi e brevi tragitti.

Dopo aver controllato le condizioni economiche più adatte alle vostre esigenze, accertatevi poi che la compagnia assicurativa sia sicura ed iscritta al registro ufficiale dell’IVASS, a meno che non si tratti appunto di una compagnia tra le più note o che comunque conoscete a sufficienza. In caso contrario visitate il sito dell’IVASS e controllate nell’elenco se la compagnia assicurativa in esame sia iscritta ed a posto con tutti i requisiti previsti dalle normative in materia.

Come ultima informazione utile è poi bene sapere anche che esistono le polizze temporanee con durata variabile a piacimento del proprietario del veicolo. Si tratta cioè di polizze temporanee a sospensione, la cui copertura può essere attivata e sospesa con una semplice comunicazione alla compagnia. Non resta quindi che visitare i maggiori siti di compagnie o di comparatori, in modo da poter in pochi passaggi scoprire le condizioni migliori a seconda delle proprie esigenze oltre ai prezzi aggiornati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *