Cinque scellini al posto di due euro: occhio alla truffa

Torna la "truffa dei due euro". A molti è capitato di ricevere in resto monete straniere di bassissimo valore al posto della moneta da due euro

Torna la “truffa dei due euro“. Da tempo presente nelle grandi città e nei centri a maggiore afflusso turistico, la truffa si sta diffondendo in tutta Italia.

A molti è capitato di ricevere in resto monete straniere di bassissimo valore al posto della moneta da due euro.

Cinque scellini al posto di due euro: occhio alla truffa

Da oltre dieci anni ormai – spiega il Mattino – sono in circolazione le monete thailandesi da 10 bath, il cui valore è di circa 25 centesimi di euro, ma spesso vengono scambiate per la moneta da due euro.

I distributori automatici più obsoleti, infatti, non sono in grado di distinguere tra le due monete, molto simili per lega e colore.

Simile ai due euro è anche la moneta da cinque scellini del Kenya, il cui valore è inferiore ai 20 centesimi.

Federconsumatori ha consigliato di «stare molto attenti quando si fanno gli scambi di denaro e di valutare bene il resto, soprattutto in prossimità dei centri interessati da un grande afflusso di stranieri e turisti, perché è più facile che si verifichino truffe o errori».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *