Castelfranci, brucia rifiuti e strepaglie in campagna: 60enne nei guai

Tale condotta, oltre ad essere pericolosa, provocava un evidente senso di fastidio e molestie alle persone per l’alta concentrazione di fumo nell’aria

CASTELFRANCI. I Carabinieri della Stazione di Castelfranci hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria un 60enne ritenuto responsabile dell’immissione nell’atmosfera di fumi molesti.

Roghi agricoli

Durante un servizio di perlustrazione, i militari operanti, hanno notato del fumo particolarmente denso e acre, che rendeva l’aria irrespirabile.

Grazie all’approfondita conoscenza del territorio e della realtà locali, i militari sono riusciti dapprima ad individuare l’esatto punto in cui era stato appiccato il fuoco e, successivamente, ad identificare il presunto responsabile che aveva appiccato il fuoco a dei cumuli di rifiuti, costituiti da sterpaglie e residui vegetali derivanti dalla lavorazione del proprio fondo agricolo, ubicato in agro del Comune di Castelfranci.

Tale condotta, oltre ad essere particolarmente pericolosa, provocava un evidente senso di fastidio e molestie alle persone per l’alta concentrazione di fumo nell’aria.

60enne nei guai

Alla luce degli elementi di colpevolezza raccolti, per il 60enne è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *