Bimba affetta da meningite, miglioramenti in atto ma ancora prognosi riservata

Secondo i sanitari del Cotugno, se le condizioni della bimba continueranno a migliorare, potrebbe essere considerata fuori pericolo già da aoggi

Sarebbero in via di miglioramento le condizioni della bimba affetta da meningite, ricoverata d’urgenza il 15 ottobre presso il reparto malattie infettive dell’Ospedale Cotugno di Napoli.

Dopo una prima valutazione da parte dei sanitari, in cui si pensava che la meningite che aveva colpito la piccola non fosse contagiosa, i sanitari del Cotugno hanno individuato il sierotipo giusto.

Sierotipo Y

Secondo quanto affermato dal dott. Carlo Tascini, direttore del dipartimento malattie infettive del Cotugno, la piccola sarebbe affetta da meningite di sierotipo Y.

Tascini ha sottolineato, in questa occasione, l’importanza del vaccino, che è la prima forma di prevenzione. La bimba di Solofra, infatti, era si vaccinata, ma per il sierotipo C.

Il vaccino tetravalente adiuvato, invece, le avrebbe garantito ampia copertura.

La profilassi

C’è apprensione per le condizioni della bimba soprattutto tra coloro che, negli ultimi giorni, sono stati a stretto contatto con lei nei luoghi chiusi.

Secondo i medici, tale precauzione deve essere applicata ai familiari conviventi della piccola, e ai compagni di classe che sono stati con lei fino a poco prima del ricovero.

Non c’è ragione di suscitare ulteriore allarmismo.

Secondo i medici, se i miglioramenti continueranno, entro oggi la bimba potrebbe essere considerata fuori pericolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *