Baby prostitute, ad Avellino tre arresti all’alba

Coinvolte tre persone accusate di induzione allo sfruttamento della prostituzione minorile. Massimo riserbo sull'identità delle minorenni

carabinieri baby prostitute

AVELLINO. Ragazzine di Avellino finiscono nel giro delle baby prostitute. È scattata infatti alle prime ore di questa mattina un’operazione dei carabinieri del nucleo investigativo del Comando Provinciale di Avellino. Con l’azione che coinvolge il capoluogo irpino ed alcuni comuni della provincia, si da il via ad un’ordinanza di custodia cautelare a carico di tre persone, partita dopo mesi di indagini.

Il provvedimento è stato emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli per reati di induzione e sfruttamento della prostituzione minorile ai danni di alcune minorenni del luogo  e violazioni della legge “Merlin” sulla prostituzione L.75/1958. Dalle prime indiscrezioni pare siano coinvolte giovani ragazze su cui vige il massimo riserbo. Le minorenni sarebbero state indotte ad offrire prestazioni sessuali in cambio di somme di denaro. I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso della conferenza stampa prevista questa mattina alle ore 11.00  presso la sede del Comando Provinciale dei carabinieri di Avellino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *