“Film Terapia”: il Cinema diventa panacea

Quando il Cinema diventa Psicoterapia: ad Avellino il ciclo di seminari di “film terapia”. Sabato 11 novembre 2017 incontri sul tema della Tenerezza

Maria Rosaria Tomasetti film terapia avellino cinema psicoterapia

AVELLINO. Quando il Cinema diventa Psicoterapia: da sabato 11 novembre, dalle ore 16 alle ore 20,30, torna ad Avellino il ciclo di seminari di “film terapia”, ideato dalla psicologa e psicoterapeuta Maria Rosaria Tomasetti. Le proiezioni si terranno ad Avellino presso lo studio della psicologa, in Via Nazionale Torrette, 18 (palazzo della Banca Popolare della Campania).

 

 

Primo incontro Film Terapia: la Tenerezza

 

Il seminario del prossimo sabato 11 novembre sarà sul tema della Tenerezza.
Attraverso lo strumento della proiezione di un film si può arrivare all’individuo che è dietro la maschera di ogni persona: per raggiungere questo obiettivo è necessario svestirsi dei proprio pregiudizi e mettersi “in gioco”.
Sentire, vivere le emozioni e scoprire attraverso lo sguardo e tutto il corpo quanto si è davvero liberi interiormente. Imparare a conoscere il linguaggio del corpo nei suoi aspetti profondi analizzando le relazioni e connessioni tra i livelli corporei, organi e funzioni.

 

Il corpo in gioco

 

Attraverso la partecipazione ai seminari sarà anche possibile sperimentare tecniche di respirazione e di massaggio profondo e riuscire così, attraverso ciò, a superare i blocchi fisici e respiratori.
Il modello “analitico reichiano” attraverso lavori corporei, che si effettueranno al termine della proiezione, aiuterà il corpo a “sentire” la propria energia. Il corpo percepito come sano e vibrante e con una respirazione profonda è fondamentale per contatti sentiti e non meccanici: sarà importante elaborare e seguire gli insegnamenti proposti da Reich che privilegia i processi psicocorporei.

 

Il gruppo come luogo di introspezione

 

I lavori di gruppo, vissuti al termine della proiezione, porteranno a sperimentare la vicinanza, la condivisione nel gruppo stesso, una specie di “sala degli specchi”.
La nascita di un gruppo è sempre un “miracolo” ed è un viaggio ed una speranza. Questo ciclo di seminari, con l’ausilio dei film, mira ad indurre i partecipanti a soffermarsi sul ‘sè’ per liberarsi.

Pertanto partecipare ad uno degli incontri può essere un modo per arrivare ad una conoscenza di sé che permetta di guardare ai propri problemi, alle proprie sofferenze da un punto di vista diverso per avviarsi alla risoluzione di essi.

Parteciparvi è, allo stesso tempo, un’occasione per professionisti, psicologi psicoterapeuti di avvicinarsi ad una metodologia che apre nuovi orizzonti.

 

Costi e informazioni su Film Terapia

 

È possibile richiedere anche un attestato di partecipazione. Per informazioni su costi ed eventuali agevolazioni e per poter partecipare ad uno dei seminari, contattare il numero 338 793 44 71.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *