Troppa istamina nell’antibatterico: l’Agenzia Internazionale del Farmaco lo ritira. Ecco i lotti

L'Agenzia Italiana del Farmaco ha dovuto ritirare dal mercato il noto antibatterico per eccedenza di istamina. Ai Nas tutte le verifiche del caso

aifa istamina antibatterico

L’Aifa ha comunicato il ritiro a scopo precauzionale disposto dalla stessa azienda B Braun Spa dei seguenti lotti del seguente antibatterico:

ANTIBATTERICO GENTAMICINA B BRAUN:

 

GENTAMICINA B. BRAUN 1 mg/ml Soluzione per infusione 10 flaconi PE 80 ml
AIC 038940019 LOTTO n. 17047414 Scadenza 31/12/2019;

GENTAMICINA B. BRAUN 3 mg/ml Soluzione per infusione 10 flaconi PE 120 ml
AIC 038940058 LOTTO n. 16096409 scad. 28/02/2019.

Il ritiro, comunicato dall’Agenzia Italiana del Farmaco, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è stato disposto in via precauzionale ed è conseguenza dei controlli di qualità straordinari sul livello di istamina nella sostanza attiva, inserito quale parametro di controllo da parte del produttore di materia prima a partire dal 20 ottobre 2017.

Questo antibatterico è utilizzato per il trattamento delle infezioni da germi sensibili alla gentamicina ed è è usato per combattere bronchiti, broncopolmoniti, polmonite franca-lobare, pleuriti, empiemi, oltre a infezioni urinarie acute e croniche, meningiti, infezioni chirurgiche, ustioni, otiti, sinusiti, tonsilliti e altre patologie.

La ditta B Braun ha comunicato l’avvio della procedura di ritiro che il Nas è invitato a verificare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *