I sindacati ricorrono al prefetto: emergenza idrica e vertenza Alto Calore

«Avellino e Benevento pur dando tanta acqua ad altre regioni hanno emergenza idrica». Non solo: «Rischi per il mantenimento dei livelli occupazionali»

manifesti sei Mancini licenziamento diplomi ispettori emergenza idrica alto calore richiesta incontro prefetto sindacati

AVELLINO. È firmato dai Segretari Generali Cgil (Franco Fiordellisi), Cisl (Mario Melchionna), Uil (Luigi Simeone), Ugl (Costantino Vassiliadis) l’appello al prefetto di Avellino. Richiedono un incontro per «le gravi condizioni in cui versa il sistema ed il servizio idrico integrato nel territorio Irpino e Sannita (Distretto Calore Irpino)», dato che nè Regione Campania nè la società Alto Calore hanno dato alcun cenno di interessamento alla risoluzione di queste problematiche.

«Avellino e Benevento sono due province che, pur dando tanta acqua ad altre regioni, in questi giorni hanno gravi problemi di carenza idrica. Le difficoltà economiche e gestionali, conseguenza dei provvedimenti sanzionatori da parte dell’UE e della massa debitoria, – si legge nella lettera dei segretari – comportano inoltre notevoli rischi per il mantenimento dei livelli occupazionali».

La richiesta di un incontro urgente con il prefetto è mirato a trovare, se non una soluzione, almeno un argine all’emergenza idrica. Per questo motivo i sindacati domandano che siano presenti anche rappresentanti della Regione e del Consiglio di distretto Alto Calore Irpino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *