Addio a Luigi Necco: morto volto storico del giornalismo sportivo

Luigi Necco è morto all’ospedale Cardarelli di Napoli, a causa di una grave insufficienza respiratoria. Avrebbe compiuto 84 anni a maggio

Addio a Luigi Necco. Il mondo del giornalismo piange uno dei volti storici di 90° minuto.

Morto Luigi Necco

Ad annunciare la sua scomparsa il giornalista del TgR Campania Antonello Perillo in un tweet: «Addio al grande Luigi Necco. Per sempre nel cuore della famiglia Rai e di milioni di telespettatori che non lo dimenticheranno mai».

Luigi Necco, classe 1934 – riporta L’Occhio di Napoli – è morto all’ospedale Cardarelli di Napoli, a causa di una grave insufficienza respiratoria. Avrebbe compiuto 84 anni a maggio.

“Milano chiama, Napoli risponde”

Nato in un vicolo del quartiere Sanità di Napoli, il cronista è ricordato per i celebri collegamenti dallo stadio San Paolo e per espressioni quali “Milano chiama, Napoli risponde”.

Ha raccontato gli scudetti del Napoli e di Maradona.

A fine anni Novanta ha condotto per qualche mese anche “Mi manda Raitre”, dopo l’addio di Antonio Lubrano. Quindi il passaggio a Mediaset, dove si è occupato delle dirette dai campi per “Buona Domenica”.

La passione per l’archeologia

È nota la sua passione per l’archeologia. Si è dedicato alla ricerca del tesoro che il celebre archeologo Heinrich Schliemann aveva trovato a Troia nel 1873 e che ufficialmente i tedeschi credevano distrutto nei bombardamenti a Berlino nel 1945.

Tra gli ultimi interventi di Necco, quello nello speciale di Tv7 sul Vesuvio, dove spiegava la morte e il dolore dei cittadini pompeiani.

Il cordoglio sui social

https://twitter.com/hashtag/Necco

 

Morto Luigi Necco: domani i funerali

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *