Abusiviso edilizio nel piacentino, coinvolta una donna irpina

Per la 70enne originaria di Montemarano, l'accusa è di abusivismo edilizio. Gli illeciti sarebbero stati commessi nel territorio dei Monti Piacentini

MONTEMARANO.I Carabinieri della Stazione di Montemarano, a seguito di predisposti servizi, hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria una 70enne del posto ritenuta responsabile di abusivismo edilizio.

In particolare, i militari accertavano che la predetta, in assenza dei prescritti permessi amministrativi, all’interno della sua proprietà ricadente in zona sismica del Parco Regionale dei Monti Piacentini, aveva realizzato:

–      un manufatto di circa 600 mc, utilizzato come stalla per il ricovero di bovini e cavalli;

–      una tettoia di circa 90 mc, per il deposito di mezzi ed attrezzi agricoli;

–      un muro di sostegno di circa 50 metri di lunghezza e tre di altezza.

Alla luce delle evidenze emerse, a carico della 70enne è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Terminate le verifiche è stato interessato l’ente comunale per i provvedimenti di competenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *